Display LCD su Linux

di | 8 Novembre 2009

Cablare un display LCD da utilizzare nei nostri HTPC è molto semplice e può essere davvero utile per rendere più dettagliata la fruizione dei propri contenuti

Cablare un display LCD da utilizzare nelle nostre LinuxBox, può essere molto utile per informarci costantemente su informazioni che devono sempre essere disponibili immediatamente, senza intervenire manualmente.
I display relativamente più semplici da configurare, che si trovano sul mercato, sono basati su due chip standard: gli HD44780 e i KS0108.
L’HD44780 è un display a caratteri composto da 5×8 pixel a “cella”. Ne esistono di diverse tipologie, che si differenziano per retroilluminazione e dimensioni. Fondamentalmente ne esistono modelli con retroilluminazione (negative e positive) o senza e dimensioni classiche, quali 16×2, 20×2, 24×2, 20×4 (quest’ultima forse la più presente nel mercato e probabilmente la più versatile).
Il KS0108 è invece un display grafico, anch’esso differenziato in base a retroilluminazione e risoluzioni. La risoluzione più comune che si trova, è la 128×64. Questi display sono splendidi, sebbene le dimensioni non siano proprio minute come gli HD44780.

In questa guida parleremo degli HD44780.

Il cablaggio

Di cosa abbiamo bisogno:

– Un display hitachi 44780 compatibile
– Un cavo multifilo (come ad esempio un cavo parallelo o meglio un cavo ide da riutilizzare)
– 1 trimmer o potenziometro da 100/150 ohm (opzionale)
– 1 trimmer o potenziometro da 10k ohm (opzionale)
– 1 cavo usb (opzionale)
– 1 cavo parallelo o una porta DB25 (LPT)
– 1 saldatore per circuiti elettrici

Il circuito da realizzare è questo:
{webgallery}{/webgallery} I display HD44780 hanno una serie di pin, 15 o 16 (in quanto alcuni hanno il 16° cortocircuitato con il 1°), che fondamentalmente hanno queste funzioni:
1° pin: massa
2° pin: +5volts
3° pin: contrasto
15° pin: luminosità
16° pin: massa luminosità

Dal 4° al 14° sono tutti pin “data”.
La funzione dei trimmer, è quella di regolare luminosità e contrasto. Per mia esperienza, posso consigliarvi di ignorare il trimmer da 100/150 ohm che regola la luminosità; questo perchè secondo me più luminoso è un display, meglio è leggibile. Il trimmer da 10k ohm, invece, ve lo consiglio perchè alcuni display, con contrasto al massimo, non permettono di vedere nulla.
Più metti il contrasto/luminosità a massa, più “potenza” otterrai. Quindi, la soluzione che vi consiglio è quella di:

– cortocircuitare il 2° pin e il 15°, così da avere luminosità massima
– al 2° pin dovete far arrivare 5volts (che potete prendere dal cavo rosso USB oppure dal cavo rosso dei molex)

Per il contrasto, usate il trimmer. Il trimmer ha 3 punti di saldatura; il 3° pin del display collegatelo a quello centrale del trimmer. Dopodichè negli altri due, mettete i +5volts e la massa (non è determinante la disposizione di questi ultimi).
Infine, saldate dal 4° pin al 14° come mostrato nell’immagine sopra. Unica accortezza (non fondamentale), è quella di mettere a massa dal 18° al 25° pin della porta DB25.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *